Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

  NOVENBRE 2019
il Parco Zoo Falconara 
é APERTO solo
domenica 10
domenica 17
domenica 24,
condizioni meteo permettendo,
dalle 10.00 alle 17.00,
ultimo ingresso consentito alle ore 16.00

Per info 071 911312


Visite guidate a tema,
percorsi per la scuola primaria e secondaria,
un'ora e mezzo per imparare emozionandosi.
Scopri le nostre offerte formative --> book 159851 1280

Why Marche, dal 2010 magazine del Made in Marche, valorizzazione del territorio, delle sue persone e del loro saper fare. Informazioni, curiosità su turismo, arte, cultura, sport, musica, persone e personaggi, enogastronomia e tanto altro ancora.

Leggi gli articoli di Fabrizio Cantori:
Parco Zoo Falconara: una storia di passione e qualità
L'amore e la cura per gli animali del Parco Zoo Falconara

AGOSTO AL PARCO ZOO FALCONARA: VISITE GUIDATE, GIOCHI E MOMENTI DI APPROFONDIMENTO

In programma istruttivi e divertenti tour con tappe “dietro le quinte”: un’occasione per imparare a conoscere il meraviglioso mondo degli animali

Visite guidate, giochi, ma anche speciali lezioni per scoprire il meraviglioso mondo degli animali ed imparare a proteggerlo.
Sono le principali iniziative che animeranno il Parco Zoo Falconara nel mese di agosto: in calendario un fitto cartellone di eventi, pensato per offrire a grandi e bambini giornate diverse da trascorrere in famiglia.

La grande novità di quest’anno è rappresentata dalle visite guidate, in programma dal 5 al 24 agosto, escluse le domeniche e il giorno di Ferragosto, che riguarderanno anche il “backstage”. Un’opportunità per i visitatori di approfondire, sotto la sapiente guida dello staff didattico – scientifico, la conoscenza delle specie ospiti del giardino zoologico e del funzionamento dei reparti, grazie ad una breve tappa “dietro le quinte”.

Per l’istruttivo e divertente tour, della durata di un’ora, il parco ha previsto due appuntamenti giornalieri, alle 10.15 e alle 16.15, ai quali sarà possibile partecipare su prenotazione e pagando, a partire dai 3 anni, un supplemento di 5 euro sul prezzo del biglietto di ingresso.  

Divertimento. E’ la parola d’ordine utilizzata per informare e sensibilizzare il pubblico sulla tutela delle specie animali e sulla conservazione dell’ambiente.

Ed ecco che, dal 11 al 24 agosto, i visitatori potranno cimentarsi in un simpatico quiz itinerante sul tema delle foreste. I concorrenti dovranno rispondere a sette domande impresse su altrettanti pannelli posizionati in giro per il parco. Per ogni quesito si avranno a disposizione tre soluzioni, ciascuna corrispondente a diverse lettere. I partecipanti dovranno fotografare le lettere corrispondenti alle risposte ritenute corrette, che, messe insieme, permetteranno di comporre il nome di una campagna di sensibilizzazione promossa dal giardino zoologico. Terminato il quiz, i giocatori potranno presentarsi, a partire dalle 14, all’Angolo Casa Natura, un’area dedicata a tutta la famiglia, per controllare la soluzione. Chi avrà risposto esattamente a tutte le domande riceverà come premio una simpatica sorpresa.

Sempre nell’Angolo Casa Natura, a partire dalle 14, i più piccoli potranno divertirsi con il truccabimbi e trovare risposta alle tante curiosità sugli animali attraverso l’osservazione di numerosi reperti.

Un agosto ricco di iniziative per il Parco Zoo Falconara, che ha anche deciso di raddoppiare gli appuntamenti quotidiani con la scienza: per tutto il mese saranno due, infatti, le speciali lezioni giornaliere di approfondimento.

VISITA GUIDATA
Dal 5 al 24 agosto (escluso domeniche e giovedì 15 agosto)

“Un’opportunità per i visitatori di approfondire, sotto la sapiente guida dello staff didattico – scientifico, la conoscenza di alcune specie ospiti del giardino zoologico e del funzionamento dei reparti, grazie ad una breve tappa “dietro le quinte”.” 

Prenotazione obbligatoria e pagamento il giorno stesso della visita presso la biglietteria del Parco


poster visite guidate WEB

Rinoceronti in Ruanda:
il più grande trasferimento di Rinoceronti dall'Europa all'Africa inizia questa domenica

Dvůr Kràlové, Repubblica Ceca, 20 giugno 2019

Domenica 23 giugno cinque Rinoceronti neri, una delle specie animali più altamente a rischio di estinzione, verranno trasferiti con un viaggio aereo di 6.000 Km al Parco Nazionale di Akagera in Ruanda. Si tratta del più importante trasferimento di Rinoceronti mai avvenuto dall'Europa all'Africa.

Questo storico viaggio inizierà dal Safari Park Dvůr Kràlové (Repubblica Ceca), dove tutti e cinque gli animali, nati e allevati in zoo europei, sono stati riuniti a questo scopo dal novembre 2018. 

Grazie alla collaborazione straordinaria tra l'Associazione Europea degli Zoo ed Acquari (EAZA), il Governo del Ruanda e l’Associazione Non Governativa per la Conservazione dei Parchi Africani, cinque rinoceronti neri dell’Africa orientale, nati ed allevati in Giardini Zoologici, saranno trasportati dalla Repubblica Ceca presso il Parco Nazionale di Akagera in Ruanda, dove saranno rilasciati nella loro nuova casa allo stato libero.

Il volo che li porterà a destinazione partirà domenica 23 giugno, ma il loro viaggio è iniziato anni fa, quando l’EAZA, con incredibile lungimiranza, ha deciso di voler sostenere ed integrare le popolazioni selvatiche presenti in parchi africani ben protetti con individui geneticamente sani, nati e allevati per anni con successo presso le istituzioni EAZA che aderiscono all’EAZA Ex situ Program (EEP), il programma EAZA per la conservazione  ex situ delle specie minacciate di estinzione. In Africa rimangono ormai allo stato libero meno di 5.000 Rinoceronti neri, di cui solo 1.000 della sottospecie orientale. Il loro futuro è gravemente minacciato dal bracconaggio, che procura al mercato illegale i corni di questa specie, a cui false credenze attribuiscono poteri afrodisiaci. Questa traslocazione, che rappresenta una preziosa opportunità per espandere il range di questa specie e per alzare l’attenzione sull’importanza di proteggerla, è la prova tangibile di come rinoceronti nati negli Zoo possano essere di effettivo contributo alle popolazioni selvatiche che vivono in aree protette.

"La cooperazione su larga scala tra gli zoo dell'EAZA ha portato alla costituzione di una popolazione sana e perfettamente sostenibile di rinoceronte nero orientale. Questo significa che ora possiamo fare un importante passo importante per la protezione della specie in natura", ha dichiarato Mark Pilgrim, coordinatore del programma di conservazione del Rinoceronte nero presso l'EAZA e Direttore dello zoo di Chester nel Regno Unito.

I rinoceronti neri protagonisti di questa storia sono tre femmine e due maschi, di età variabile dai due ai nove anni, e sono stati scelti fra gli animali inseriti nel Programma EAZA per la Conservazione di questa specie.

Jasiri, Jasmina e Manny sono nati nel Safari Park di Dvůr Kràlové (Repubblica Ceca); Olmoti proviene da Flamingo Land del Regno Unito e Mandela dal Ree Park Safari della Danimarca. Patrona di questa operazione è la modella ceca Veronika Varekova, grande sostenitrice della conservazione, che si è fatta carico dei costi di trasporto degli animali.

I rinoceronti verranno donati dall’EAZA al Consiglio per lo Sviluppo del Ruanda (RDB), l’ufficio governativo che in collaborazione con l’African Parks  gestisce il Parco Nazionale di Akagera, la nuova casa dei 5 Rinoceronti in Ruanda.

I cinque rinoceronti sono stati preparati gradualmente per diversi mesi ad affrontare questo lungo viaggio, di circa 30 ore, in modo tale da ridurre al minimo lo stress e da garantire la massima sicurezza nel trasporto. Durante il trasferimento saranno ospitati all'interno di casse costruite su misura, alimentati e idratati regolarmente. Saranno accompagnati dai guardiani del Parco Safari Dvůr Kràlové, di grande esperienza, e dal medico veterinario Dr. Pete Morkel, considerato a livello mondiale uno dei maggiori esperti nel trasferimento di rinoceronti. Gli stessi professionisti seguiranno anche la fase di rilascio nel Parco.

"Riteniamo che attraverso un processo di acclimatamento graduale, monitorato e ben pianificato, questi Rinoceronti si adatteranno perfettamente al loro nuovo ambiente di vita in Ruanda. Inizialmente saranno ospitati in bomas - aree recintate con pali di legno. In seguito, potranno godere di spazi più ampi, ubicati in un'area appositamente protetta. L'ultimo passo sarà quello del vero e proprio rilascio nella parte settentrionale del Parco Nazionale, dove potranno vivere allo stato libero" ha dichiarato Premysl Rabas, Direttore del Parco Safari Dvůr Kràlové.

Il Parco Nazionale di Akagera è una destinazione ideale per la reintroduzione degli animali. Qui nel 2017, sempre a cura del Consiglio per lo Sviluppo del Ruanda (RDB) e dell’African Parks, nonché con il prezioso supporto dell’Howard G. Buffett Foundation, sono stati già reintrodotti con successo 18 rinoceronti. Dal 2010 in poi il Parco ha vissuto una vera rinascita, riuscendo ad eliminare quasi del tutto il fenomeno del bracconaggio e consentendo la reintroduzione di specie chiave, come il leone (nel 2015), la cui popolazione da allora è triplicata in numero, e il rinoceronte nel 2017 (dieci anni dopo che erano stati avvistati gli ultimi esemplari di questa specie nel Paese) . Gli sforzi compiuti a favore della conservazione hanno dato un enorme sostegno al Parco. Oggi il turismo, che produce 2 milioni di dollari all'anno, a totale vantaggio della comunità locale e del Parco, consente ad  Akagera di autofinanziarsi per l'80%.

"Ci stiamo preparando a questo momento da anni e siamo entusiasti di avere reso possibile con il nostro impegno e con il sostegno del Consiglio per lo Sviluppo del Ruanda (RDB) la prima introduzione di rinoceronti dal 2017" ha dichiarato Jes Gruner, Park Manager del Parco Nazionale di Akagera. "Il trasferimento dei cinque Rinoceronti dall'Europa è un evento storico, simbolico e dimostra cosa è possibile fare quando partner dedicati lavorano insieme per proteggere e reintrodurre una specie altamente minacciata".

La solidità della gestione del Parco è stata un fattore determinante per la decisione assunta dall'EAZA e dai suoi membri di acconsentire alla traslocazione. Durante la fase di integrazione i cinque animali che provengono dall’Europa e la popolazione già esistente in loco verranno continuamente monitorati, fino a quando andranno a costituire una popolazione stabile di rinoceronti neri nell'Africa orientale. Il Parco è una componente chiave della strategia del governo del Ruanda, intenzionato a promuovere la crescita economica, ma a garantire al contempo un futuro sicuro alla fauna selvatica nel Paese.

"Il trasferimento dei cinque Rinoceronti dagli zoo europei al Ruanda migliorerà ulteriormente l'ecosistema naturale nel Parco Nazionale di Akagera. Questa partnership con i nostri amici europei testimonia l'impegno del Ruanda per la conservazione. Oggi, il bracconaggio è quasi inesistente nei nostri quattro parchi nazionali e siamo fiduciosi che questi rinoceronti prospereranno nel loro habitat naturale. Rappresentano una buona novità per Akagera, un Parco dove i turisti potranno ora visitare i Big Five africani", ha dichiarato Clare Akamanzi, Chief Executive Officer di RDB.

Informazioni Generali

RDB - Il Consiglio per lo Sviluppo del Ruanda
Il Consiglio per lo Sviluppo del Ruanda è responsabile del turismo e della conservazione della natura, così come dell’intero settore degli investimenti. Il Consiglio per lo Sviluppo del Ruanda gestisce l'industria del turismo del Ruanda e assicura che gli obiettivi turistici e di conservazione dello Stato vengano attuati con successo.

L’EAZA - Associazione Europea degli Zoo e degli Acquari
E’ l’associazione delle migliori strutture zoologiche europee. Comprende più di 400 zoo, acquari e altre istituzioni, presenti in 48 differenti Paesi dell’Europa e del Medio Oriente, che collaborano per il progresso della conservazione, della ricerca e dell'istruzione. L'EAZA è un partner importante nella lotta per assicurare un futuro alla biodiversità, sia in Europa che nel mondo.

L’EEP - Il Programma EAZA per la conservazione Ex situ (EAZA Ex situ Program)
L’EAZA è responsabile della pianificazione e della gestione di oltre 200 programmi di conservazione (EEPs). Nel suo complesso, questo è il più importante programma per la conservazione degli animali selvatici in Europa. Ogni EEP è specificatamente progettato per contribuire alla salvaguardia della specie interessata e/o del suo habitat ed è curato da una Commissione di specialisti e da un Coordinatore,  un manager esperto nella gestione delle popolazioni animali , afferente ad uno degli zoo o acquari membri EAZA.
Gli EEP basano sulla biologia molecolare, sull'analisi demografica e genetica e su molte altre discipline scientifiche il lavoro mirato alla costituzione di popolazioni autosufficienti e geneticamente diversificate di ogni specie minacciata presente negli zoo e acquari europei.

Il  Safari Park Dvůr Kràlové
Il Parco Safari di Dvůr Kràlové è uno dei migliori al mondo nell’allevamento dei rinoceronti al di fuori dell'Africa. Ad oggi in questo Parco sono nati 46 rinoceronti neri. Il Parco coordina il lavoro degli Zoo anche per salvare il rinoceronte bianco settentrionale. Il Parco è coinvolto anche in progetti per la conservazione ed i rinoceronti che ha inviato anni fa in Tanzania si sono riprodotti regolarmente. Nel 2014 e nel 2017, il Parco ha anche organizzato eventi tesi a sensibilizzare il pubblico sull’elevato rischio di estinzione che corre questa specie, durante i quali sono stati dati alle fiamme numerosi corni di rinoceronte uccisi dai bracconieri.

Akagera National Park and African Parks
L’Akagera Management Company (AMC) è stata fondata nel 2010 per iniziativa congiunta del RDB e dell’African Parks, responsabile della gestione del Parco Nazionale di Akagera dal 2010. African Parks è un'organizzazione senza scopo di lucro che si assume la responsabilità e la gestione a lungo termine dei parchi nazionali, in collaborazione con i governi e le comunità locali. Dotata del più forte gruppo anti-bracconaggio e delle più vaste aree protette rispetto a qualsiasi altra ONG in Africa, African Parks gestisce 15 parchi nazionali e aree protette in nove paesi che coprono oltre 10,5 milioni di ettari in Benin, Repubblica Centrafricana, Ciad, Repubblica Democratica del Congo, Repubblica del Congo, Malawi, Mozambico, Ruanda, Zambia.

Media Contacts 
● EAZA: David Williams-Mitchell, EAZA Director of Communications and Membership, at Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. or on +31 205200750 
● Safari Park Dvůr Králové: Jan Stejskal, Director of Communications and International Projects, at Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. or on +420 608 00 9072 
● RDB: Sanny Ntayombya, Head of Communications at Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. or on +250 722 123 408. 
● AP/AMC: 

Resources 
● Photo, video and additional resources are available for use by media with appropriate credits at this link: https://www.dropbox.com/sh/xwtb6eu2canoh45/AAA_pM_3LqO_S_1JEVs_7Fc8a?dl=0 

Sponsors 
Safari Park Dvůr Králové (Czech Republic) 
Chester Zoo (UK) 
IPGL Fund Investments Limited 
Mr. Petr Dobiáš 
Mr. Emmanuel Ciolfi 
Ree Park Safari (Denmark) 
Mr. Laurent Lamothe 
Mr. Francis Hellyer 
J.J.F. CENTAURUS, s.r.o. 
Ms. Veronika Vařeková 
Urbanlux & Toms 
EAZA 
Zoo Leipzig (Germany) 
Zoo Hodonín (Czech Republic) 
Association of the Czech and Slovakia Zoos 
Mr. Jiří Kalfař 
Mr. Přemysl Rabas 
Adventura Travel Agency 
De Heus 
Expeditors Logistics Company

DIVERTIRSI RISPETTANDO L’AMBIENTE: AL PARCO ZOO FALCONARA UN MESE RICCO DI INIZIATIVE

A giugno domeniche a tema per tutta la famiglia: approfondimenti sul mondo animale e incontri sulla salvaguardia della biodiversità  

Si preannuncia un mese di giugno ricco di appuntamenti per il Parco Zoo Falconara, pronto ad offrire ai visitatori tante giornate diverse da trascorrere in famiglia per scoprire insieme il meraviglioso mondo degli animali. Filo conduttore delle iniziative saranno simpatici sketch, attraverso i quali due biologhe della struttura fingeranno di intervistare un animale, di volta in volta diverso, con l’obiettivo di approfondirne la conoscenza.

Si parte domenica 2 giugno con una giornata dedicata al lupo e all’importanza della sua salvaguardia: alle 10.30 una biologa dello staff didattico – scientifico, proprio davanti al reparto che ospita una coppia di esemplari, terrà una speciale lezione su questa specie simbolo della natura selvatica da tutelare. Alle 14, poi, l’affascinante e magnetico animale sarà protagonista dell’intervista speciale nell’Aia del contadino.

Domenica 9 i gibboni, le agilissime scimmie dalle spiccate capacità acrobatiche, saranno al centro di un doppio appuntamento: alle 10.30 i biologi del parco incontreranno i visitatori per un approfondimento sulla storia e le abitudini del simpatico animale, mentre nel primo pomeriggio, alle 14, nell’Aia del contadino, sarà possibile conoscere mamma gibbone nel divertente "faccia a faccia".

Riflettori puntati sulla salvaguardia delle foreste domenica 16. Una giornata in linea con gli obiettivi della campagna “Foreste sottosopra” promossa dall’Uiza (Unione Italiana Zoo e Acquari) per combattere il disboscamento. Si comincia alle 10.30, davanti al reparto dei lemuri, nei pressi della nuova area didattica dedicate alle foreste, dove verranno illustrate le cause che determinano il preoccupante fenomeno, per proseguire alle 14, all’Aia del Contadino, con una speciale intervista.

Domenica 23 giugno spazio all’okapi, con una giornata interamente dedicata al particolare esemplare, che dallo scorso anno è approdato al giardino zoologico di Falconara incuriosendo numerosissimi visitatori. Cugini delle giraffe, ma con le zampe striate come zebre, Azizi e Elani -questi i nomi della coppia ospite del parco- si faranno conoscere meglio alle 11.30 presso il loro reparto ed alle 14 presso l’Aia del contadino.

Domenica 30 giugno, infine, si parlerà di contrasto al bracconaggio. L’iniziativa rientra nella campagna di comunicazione Banditi in Natura, lanciata dall’Uiza per informare e sensibilizzare il pubblico sull’illegale fenomeno, ancora oggi tra le principali minacce alla sopravvivenza delle specie animali. In programma, alle 10.30, un focus sulla tigre e alle 14 una speciale intervista al bracconiere. A vestire i panni del cacciatore di frodo sarà una biologa dello staff didattico – scientifico, che affronterà in modo divertente ed innovativo il tema del bracconaggio, spiegando anche come ad oggi sia possibile sconfiggerlo.

IN AUTOBUS allo ZOO
SERVIZIO DISPONIBILE DAL 1 APRILE AL 30 AGOSTO 2019
Dalla stazione ferroviaria e' possibile venire in autobus allo Zoo.
La fermata dell'autobus e' situata davanti alla Farmacia Margutti.

Immagine1

Consegnando in biglietteria il biglietto dell'autobus ultilizzato per la tratta Falconara-Parco Zoo, il cliente pagante tariffa ingresso Zoo intera, paga tariffa ingresso Zoo ridotta (il biglietto deve riportare l'obliterazione con data e ora corrispondente alla stessa giornata di visita dello Zoo).

ban orari

ban tariffe

ristozoo

OCCHIO All'alieno - Campagna UIZA Specie Aliene

banditiinnatura

Siamo membri di:
Membro di EAZA - European Association of Zoos and AquariaMembro di - EDUZOO Educare per conservare

logo species 360

Membro di - ANMS Associazione Nazionale dei Musei Scientificilogo uiza 2013
Partecipiamo:
Partecipiamo a: EEP European Endangered species Program

Dicono di noi

ico_dicono5

Qui ci sono pubblicati gli articoli più belli che parlano delle iniziative del Parco Zoo e dei suoi Animali.

Vai alla pagina

Siti Amici