bottone acquista regala

SI ALLARGA LA FAMIGLIA DEL PARCO ZOO FALCONARA: È ARRIVATO UN PITONE RETICOLATO
Il serpente è solo l’ultima novità del giardino zoologico marchigiano. A febbraio, infatti, la struttura ha accolto tre canguri grigi orientali, mentre nelle scorse settimane è venuta alla luce una cucciola di okapi, Vittoria, il primo esemplare femmina nato in Italia

Si chiama Nagini, proprio come il serpente di Harry Potter, ed è lungo circa 4 metri, ma la sua specie può arrivare a misurarne ben 9, entrando di diritto nel Guiness dei Primati. Il Parco Zoo Falconara dà il benvenuto al pitone reticolato (Malayopython reticulatus), uno dei serpenti più lunghi del mondo.  Il rettile è arrivato nella struttura nelle scorse settimane ed è subito diventato una delle attrazioni preferite dai visitatori. L’esemplare è un maschio, ha 11 anni e si nutre di piccoli mammiferi. Il pitone reticolato appartiene alla famiglia Pythonidae ed è diffuso nell'Asia sud-orientale. Non è velenoso ma, sfruttando la forza delle sue spire, è in grado di catturare e divorare anche prede di grandi dimensioni.
Oltre a Nagini, il rettilario ospita due esemplari di pitone verde degli alberi e un esemplare di varano melino. Il Parco Zoo Falconara continua a sorprendere e ad allargare la sua grande famiglia. L’arrivo del pitone reticolato si aggiunge, infatti, ai tre canguri grigi orientali e alla recente nascita di un okapi, una cucciola di nome Vittoria, il primo esemplare femmina nato in Italia. Un fiocco rosa davvero molto importante per preservare questa rara specie minacciata di estinzione.
Per trascorrere piacevoli e divertenti giornate in compagnia degli animali, anche nel mese di maggio i weekend sono ricchi di appuntamenti. Sabato e domenica sono in programma gli incontri con lo staff didattico scientifico del Parco dedicati agli okapi (ore 11:00), ai grifoni (ore 15:30), ai canguri (ore 17:00) e all’ippopotamo Pippo (ore 17:30). Domenica 5 maggio, poi, alle 11:30 e alle 16:00, presso l’Aia del Contadino, doppio appuntamento con l’intervista speciale per scoprire i segreti e le abitudini del lupo: una divertente chiacchierata tra un simpatico intervistatore e un animatore che vestirà i panni dell’affascinante mammifero. Inoltre, dalle 14:00 alle 18:30, nell’Angolo Casa Natura si potranno incontrare i biologi in azione e divertirsi con tante attività sul mondo animale.

WhatsApp Image 2024 04 30 at 14.30.26

FESTA AL PARCO ZOO FALCONARA: È NATO UN CUCCIOLO DI OKAPI
È il secondo esemplare nato in Italia, infatti, il giardino zoologico marchigiano è l’unico a livello nazionale ad ospitare questa rara specie minacciata di estinzione

Grande festa al Parco Zoo Falconara per la nascita di un cucciolo di okapi. Il piccolo, venuto alla luce nelle scorse settimane, è il secondo esemplare nato in Italia, a due anni di distanza da suo fratello Italo. Il baby okapi è coccolato e accudito dalla madre nel nido, dove rimarrà per circa due mesi. I visitatori dovranno quindi attendere ancora prima di poterlo vedere correre e giocare nello spazio esterno del reparto. Al momento non si sa se il secondogenito di mamma Elani e papà Dayo sia un maschietto o una femminuccia, una volta stabilito il sesso verrà scelto il nome.
Collo lungo, testa affusolata, corpo di colore marrone scuro con strisce bianche sulle zampe e nel posteriore: l’okapi, originario della Repubblica Democratica del Congo, è conosciuto anche come la giraffa della foresta. Il giardino zoologico marchigiano è l’unico in Italia ad ospitare questi rari mammiferi con l’obiettivo di preservare la specie a rischio di estinzione (è inserita nella “Lista rossa” dell’International Union For Conservation of Nature). La struttura, infatti, supporta l’Okapi Conservation Project e partecipa all’EEP, il programma europeo di riproduzione ex situ delle specie minacciate. Per questo, Italo, ormai diventato grande, prossimamente sarà trasferito al Tierpark di Berlino.
Dopo l’arrivo dei tre canguri grigi orientali e la nascita di un nuovo cucciolo, la stagione 2024 del Parco Zoo Falconara si preannuncia ricca di novità. Intanto, l’okapi sarà l’argomento dell’intervista speciale di domenica 21 aprile, alle ore 11:30 e alle 16:00, presso l’Aia del contadino. Una chiacchierata tra il reale e l’immaginario, tra un affabile intervistatore e un animatore che prenderà le sembianze del raro mammifero africano per scoprire le sue abitudini e tante altre curiosità.
Tra gli appuntamenti del weekend, sabato e domenica, sono in programma gli incontri con lo staff didattico scientifico del Parco per conoscere l’okapi (ore 11:00), i grifoni (ore 15:30), il canguro (ore 17:00), e l’ippopotamo Pippo (ore 17:30). Inoltre, domenica dalle 14:00 alle 18:30, l’Angolo Casa Natura ospita tante attività per tutta la famiglia con biologi in azione, reperti e curiosità sul mondo animale e truccabimbi.

1bassa

PASQUA AL PARCO ZOO FALCONARA: DOMENICA LA DIVERTENTE CACCIA ALLE UOVA PER TUTTA LA FAMIGLIA
Da sabato a Pasquetta sono in programma tante iniziative per conoscere il fantastico mondo degli animali, compresi i tre nuovi arrivati: i canguri grigi orientali. Tra le attività, gli incontri con lo staff didattico-scientifico della struttura, biologi in azione e truccabimbi

Una caccia alle uova originale per scoprire che cosa mangiano gli animali ospiti del Parco Zoo Falconara. Sarà una Pasqua all’insegna del divertimento quella organizzata dal giardino zoologico marchigiano, pronto ad accogliere i visitatori con tanti giochi e attività dedicati a tutta la famiglia.  
Domenica 31 marzo è in programma il primo grande evento della stagione. Per partecipare alla caccia alle uova non serve la prenotazione, basta recarsi all’Aia del Contadino qualche minuto prima delle 16:00. Genitori e figli saranno divisi in quattro squadre ed ognuna dovrà trovare in poco tempo le uova di cartone del colore assegnato al proprio gruppo. Saranno nascoste tra piante, fiori e in altri posti curiosi di una determinata area del Parco. In ognuna saranno scritti ingredienti o indizi per preparare il cibo di alcune specie animali. Tornati al punto di partenza, i partecipanti troveranno quattro tavoli e saranno proprio loro a preparare il pasto per gli ospiti dello zoo in base alle indicazioni riportate sulle uova di cartone.
Una volta pronto sarà consegnato agli esemplari protagonisti del gioco. Inoltre, per i bimbi più piccoli ci sarà un originale laboratorio con i semi per decorare il coniglietto pasquale. Le attività sono in collaborazione con Baby Planner Italia.
E non è finita qui perché la giornata di Pasqua è ricca di iniziative. Si parte con il consueto appuntamento de “La biologa racconta”, gli interessanti incontri con lo staff didattico-scientifico della struttura per scoprire tante curiosità sul meraviglioso mondo degli animali (in programma anche sabato 30 marzo negli stessi orari). Alle 11 si parlerà dell’Okapi, la giraffa della foresta; alle 15:30 della merenda dei grifoni; alle 17:00 tutti a conoscere i nuovi arrivati, ovvero i tre canguri grigi orientali, e alle 17:30 spazio all’ippopotamo Pippo.
Dalle 14:00 alle 18:00, poi, l’Angolo Casa Natura attende i visitatori con i biologi in azione, reperti e truccabimbi. Si replica anche a Pasquetta, dalle 10:00 alle 18:00, con tante attività per tutta famiglia.
Tutti gli eventi sono compresi nel biglietto d’ingresso, in caso di mal tempo saranno annullati.
Fino a domenica 31 marzo il Parco Zoo Falconara è aperto dalle 10:00 alle 18:30, dal 1° aprile è aperto tutti i giorni 9:00 alle 19:30 (ultimo ingresso un’ora prima della chiusura). Per maggiori info: www.parcozoofalconara.com.

WhatsApp Image 2024 03 27 at 11.13.08

UN SALTO AL PARCO ZOO FALCONARA: LA STAGIONE 2024 SI APRE CON LA GRANDE NOVITÀ DEI CANGURI

Da domani, venerdì 1° marzo, il giardino zoologico marchigiano accoglierà i suoi visitatori con oltre 200 esemplari tra mammiferi, rettili e uccelli di tutto il mondo. Ogni sabato e domenica tornano gli eventi dedicati a grandi e piccini per scoprire il meraviglioso mondo degli animali

Venerdì 1° marzo il Parco Zoo Falconara inaugura la stagione 2024 e lo fa con una grande novità che conquisterà tutti i visitatori: il canguro grigio orientale (Macropus giganteus). Ospiti della struttura tre giovani esemplari: una femmina, Vaiana, e due maschi, Boomerang e Sydney. Il nuovo reparto è stato presentato questa mattina alla presenza del sindaco di Falconara Stefania Signorini e di Ilenia Orologio, assessore al Commercio e alle Politiche scolastiche ed educative.
Il canguro grigio orientale è la specie bandiera dell’Australia. È un mammifero marsupiale, ovvero gli esemplari femmina hanno una tasca nel ventre dove trasportano e alimentano i loro piccoli appena partoriti. È tra i canguri di maggiori dimensioni: il suo peso va dai 40 ai 90 kg e può raggiungere 140 cm di altezza, mentre la coda può essere lunga fino a un metro. Animale erbivoro, in natura può vivere 10 anni, mentre in ambiente controllato 20.
Boomerang, Sydney e Vaiana provengono dal Parco Natura Viva di Verona e nel giardino zoologico marchigiano si sono subito ambientati al meglio. «Abbiamo deciso di ospitarli nella nostra struttura per dare un messaggio educativo e per parlare dell’ecosistema australiano, in particolare dei marsupiali- ha dichiarato Gioia Gaiot, responsabile staff didattico-scientifico del Parco-. La presenza dei canguri è importante dal punto di vista didattico e di sensibilizzazione. Inoltre, è un modo per far conoscere ai visitatori tante curiosità su questo animale. Una particolarità, ad esempio, è che il cucciolo viene alla luce dopo solo un mese di gestazione e completa il suo sviluppo nel marsupio della mamma dove rimane per otto mesi».
Con i canguri, il giardino zoologico marchigiano si arricchisce di un’ulteriore specie ed ospita animali di tutti i continenti. L’arrivo dei tre marsupiali australiani testimonia la crescita di una realtà unica nel panorama regionale, rilevante dal punto di vista didattico e turistico.
«Il Parco Zoo Falconara si conferma come un’eccellenza delle Marche e un punto di riferimento per la biodiversità a livello nazionale ed europeo- ha commentato il sindaco di Falconara, Stefania Signorini-. Continuare a investire nel benessere degli animali significa credere nel territorio in cui si opera e soprattutto nella propria missione votata alla conservazione delle specie».
La struttura vanta più di 200 esemplari appartenenti a oltre 40 specie e, con circa 50mila visitatori l’anno provenienti da tutta Italia e dall’estero, si conferma una delle attrazioni di punta della regione Marche. Inoltre, è l’unico zoo in Italia ad accogliere gli okapi, rara specie minacciata di estinzione originaria della Repubblica Democratica del Congo.
Oltre alla visita del Parco per conoscere e ammirare mammiferi, rettili, uccelli di tutto il mondo, è possibile partecipare a momenti di approfondimento sul meraviglioso mondo degli animali dedicati a tutta la famiglia. A partire dal 2 marzo, il sabato e la domenica tornano gli imperdibili incontri con “La biologa racconta” per scoprire tante curiosità su okapi (11:00), grifoni (15:30), canguri (16:45) e ippopotamo (17:30) accompagnati dallo staff didattico-scientifico del Parco. Dal 24 marzo, ogni domenica l’appuntamento è con le interviste speciali presso l’Aia del contadino (alle 11:30 e alle 16:00), mentre l’Angolo Casa Natura ospiterà divertenti attività per bambini e adulti (dalle 14:00 alle 17:30).
Nel mese di marzo il Parco Zoo è aperto tutti i giorni, escluso il martedì, dalle 10:00 alle 18:30 (ultimo ingresso alle ore 17:30). Per maggiori info: www.parcozoofalconara.com.

6piccola

STUDENTI DI VETERINARIA DELL’UNIVERSITÀ DI CAMERINO IN TRASFERTA AL PARCO ZOO FALCONARA: LEZIONI TEORICO-PRATICHE SU GIRAFFE E OKAPI
Il giardino zoologico marchigiano ha avviato per la prima volta un’importante collaborazione con l’Ateneo camerte. Sono 52 gli universitari che avranno la possibilità di valutare “dal vivo” aspetti della salute di alcune specie esotiche ospitate nella struttura

Studenti di veterinaria a lezione al Parco Zoo Falconara. Una novità per il giardino zoologico marchigiano, che per la prima volta ha avviato una preziosa collaborazione con l’Università di Camerino.
Protagonisti dell’iniziativa sono ovviamente gli animali, che saranno studiati ed osservati da 52 studenti dell’ultimo anno del Corso di Laurea magistrale in Medicina Veterinaria. Accompagnati dal tutor universitario e dal medico veterinario del parco, il dott. Raffaello Gambi, si occuperanno di valutare determinati aspetti della salute di alcuni esemplari ospitati nella struttura, in particolare giraffe e okapi.
Gli incontri, cinque in totale da due ore e mezza ciascuno, rientrano nell’ambito dell’insegnamento “Clinica medica, terapia e medicina legale” ed hanno preso avvio il 9 ottobre scorso. Prevedono una parte teorica e una parte pratica.
«Per l’Ateneo camerte avere uno zoo nelle vicinanze rappresenta una grande opportunità in quanto gli universitari possono studiare, osservando “dal vivo”, gli animali esotici. Generalmente infatti, si approfondiscono i pet, ovvero gli animali da compagnia, e quelli da allevamento- spiega il veterinario Gambi-. I 52 universitari stanno portando avanti un’esercitazione pratica sulla body condition score delle giraffe (per valutare se l’animale ha un peso ideale o un contenuto di grasso maggiore o inferiore alla norma), and fecal condition score degli okapi. Gli studi condotti nella nostra struttura rivestono un ruolo fondamentale per approfondire aspetti di alcune specie, altrimenti difficili da monitorare nel loro habitat naturale».
La nuova collaborazione avviata con l’Università di Camerino offre un’opportunità di formazione importante per i futuri veterinari. Inoltre, il Parco Zoo Falconara ogni anno promuove programmi di ricerca ed ospita tesisti, ricercatori e dottorandi provenienti dalle principali Università italiane e straniere.

vet università

IL BEL GESTO DEL PARCO ZOO FALCONARA: DONATI 57 LIBRI SUGLI ANIMALI AL COMITATO BAMBINI CARDIPOATCI DI TORRETTE E AL SERVIZIO EDUCATIVO “LE CAPOVOLTE”
Dal 2017 il giardino zoologico partecipa ad un progetto nazionale di Giunti al Punto e quest’anno ha consegnato volumi per i bimbi nella fascia 0-3 delle più svariate tipologie: tattili, sonori, 3D, sul tema della sostenibilità ambientale, album da colorare e con stickers

Volumi preziosi per arricchire scuole e ospedali, per regalare sorrisi, incuriosire, scoprire e promuovere la lettura. Il Parco Zoo Falconara ha donato 57 libri a tema animale al Comitato Genitori Bambini Cardiopatici dell’Ospedale regionale di Torrette e a “Le Capovolte”, servizio educativo per l’infanzia a Marina di Montemarciano. Dal 2017, infatti, partecipa al progetto nazionale di Giunti al Punto “Aiutaci a crescere. Regalaci un libro”, dedicato a bambini e ragazzi. Ogni volta il Parco Zoo sceglie una scuola diversa del territorio a cui regalare metà dei volumi acquistati, l’altra metà è destinata invece ai bambini del reparto Cardiochirurgia e Cardiologia Pediatrica e Congenita degli Ospedali Riuniti di Ancona.
Quest’anno sono stati donati libri per i bimbi nella fascia 0-3 delle più svariate tipologie: tattili, sonori, 3D, album da colorare e con stickers, volumi sulla sostenibilità ambientale. Tutti sono sugli animali: da quelli del bosco, a quelli della foresta, fino ai dinosauri e agli animali da proteggere.
La donazione al Comitato Genitori Bambini Cardiopatici è avvenuta a luglio e i libri sono stati distribuiti dai cardiologi durante le visite dei bimbi negli ambulatori della cardiochirurgia e cardiologia pediatrica. Ad ottobre, invece, è stata la volta della consegna a “Le Capovolte”. Grande il ringraziamento per il bel gesto compiuto dal Parco Zoo Falconara.

libri giunti

IL PARCO ZOO FALCONARA SI TINGE DI AZZURRO: È NATO UN CUCCIOLO DI ZEBRA

Fiocco azzurro al Parco Zoo Falconara per la nascita di una zebra. Il cucciolo, venuto al mondo nei giorni scorsi, è un maschietto e, come sempre, la scelta del nome sarà affidata ad un sondaggio social. Il piccolo è molto attaccato alla sua mamma che lo accudisce con amore. Questo è il secondo lieto evento nel giro di pochi mesi nel reparto delle zebre. A maggio infatti era nata la dolcissima Tina e con il nuovo arrivato salgono a sei i meravigliosi esemplari presenti nel Parco Zoo. I visitatori potranno vedere il cucciolo e gli altri animali del giardino zoologico marchigiano tutti i giorni, escluso il martedì, dalle 10 alle 18:30.

WhatsApp Image 2023 09 27 at 17.58.04

GIORNATA INTERNAZIONALE DEGLI AVVOLTOI, AL PARCO ZOO FALCONARA I GRIFONI PROTAGONISTI DI SPECIALI INIZATIVE
Il 2 settembre, nel reparto dedicato agli uccelli rapaci, è in programma un doppio appuntamento con “La biologa racconta…”. Inoltre, tutte le domeniche del mese incontri con lo staff didattico scientifico per scoprire tante curiosità su ippopotamo, okapi e grifoni

Sabato 2 settembre, in occasione della Giornata internazionale di sensibilizzazione degli avvoltoi, al Parco Zoo Falconara i grifoni saranno i protagonisti di speciali iniziative. Nel reparto a loro dedicato è in programma un doppio appuntamento con “La biologa racconta…”, il primo alle ore 11:00 e il secondo alle ore 16:00. Sarà un’occasione per conoscere questo animale, comprendere la sua rilevanza in natura e capire quanto è importante rispettarlo. Alla fine delle attività, in ricordo di questa ricorrenza, i partecipanti riceveranno una cartolina da portare a casa con un grifone da colorare.
La Giornata internazionale degli avvoltoi si celebra il primo sabato di settembre di ogni anno per accrescere la consapevolezza e far comprendere l’importanza della conservazione di questi grandi uccelli rapaci, in molte aree a rischio di estinzione. La loro sopravvivenza è infatti minacciata da bracconaggio, intossicazione alimentare (causata dall’assunzione di piombo e di altre sostanze tossiche presenti nelle carcasse di cui si cibano), caccia illegale dovuta a false leggende e disturbo nei siti di nidificazione.
Il grifone è una specie di avvoltoio, può pesare dai 6 ai 12 kg circa ed è alto tra gli 80 e i 100 cm. La sua apertura alare può arrivare fino a 280 cm ed ha un’ottima vista. È attivo nelle ore diurne e viene definito lo spazzino dell’ambiente in quanto si ciba esclusivamente di carcasse. Il giardino zoologico marchigiano ospita 5 esemplari, ben visibili grazie alla voliera walk-in che permette ai visitatori di immergersi nel loro mondo e di osservare da vicino i rapaci.
Sul fronte degli eventi, anche a settembre proseguono gli incontri con lo staff didattico-scientifico. Ogni domenica alle ore 11:00 tante curiosità sulla famiglia okapi; alle 16:00 appuntamento con grifoni per scoprire qual è il loro cibo preferito e alle ore 17:00 tutti a conoscere l’ippopotamo Pippo.
Inoltre, a partire dalle 14:00, l’Angolo Casa Natura aspetta i più piccoli con il trucca-bimbi per trasformarli in simpatici animali.

ban orari

ban tariffe

ban orari

ristozoo

storie di successo

OCCHIO All'alieno - Campagna UIZA Specie Aliene

banditiinnatura

Siamo membri di:
logo uiza 2013Membro di - EDUZOO Educare per conservare

Membro di EAZA - European Association of Zoos and Aquaria

logo species 360  Membro di - ANMS Associazione Nazionale dei Musei Scientifici
Partecipiamo:
Partecipiamo a: EEP European Endangered species Program