bottone acquista regala

ARRIVEDERCI ITALO! IL PRIMO OKAPI NATO IN ITALIA HA LASCIATO IL PARCO ZOO FALCONARA: PER LUI SI APRONO LE PORTE DEL TIERPARK DI BERLINO
La partenza dell’animale è avvenuta dopo un mese di training in preparazione al viaggio

Italo, il primo okapi nato in Italia, ha lasciato il Parco Zoo Falconara ed è arrivato al Tierpark di Berlino, tra i più grandi zoo d’Europa. L’esemplare, venuto alla luce il 24 aprile 2022 nella struttura marchigiana, è il primogenito di mamma Elani e papà Dayo e da pochi mesi ha una sorellina, Vittoria. Il Parco Zoo Falconara è l’unico a livello nazionale ad ospitare questi rari mammiferi con l’obiettivo di preservare la specie a rischio di estinzione, inserita nella “Lista rossa” dell’International Union For Conservation of Nature. La struttura, infatti, supporta l’Okapi Conservation Project e partecipa all’EEP, il programma di allevamento europeo per le specie minacciate di estinzione. Ormai diventato grande, per Italo era arrivato il momento di cambiare casa. Il trasferimento nello zoo tedesco è stato deciso dal coordinatore della specie dell’EEP, esperto conoscitore degli esemplari presenti negli zoo europei. La partenza dell’okapi è avvenuta dopo un lungo periodo di training in preparazione al viaggio nel “crate” che lo ha trasportato nella nuova struttura. Per un mese, infatti, Italo ha preso confidenza con il box posizionato nel giardino del reparto, diventato con il passare delle settimane un ambiente conosciuto. Ad accompagnarlo a Berlino il suo keeper, che resterà con lui al Tierpark per i primi giorni. Il Parco Zoo Falconara ha salutato con grande affetto e un pizzico di tristezza Italo, okapi che ha segnato la storia del giardino zoologico marchigiano.

ban orari

ban tariffe

ban orari

ristozoo

storie di successo

OCCHIO All'alieno - Campagna UIZA Specie Aliene

banditiinnatura

Siamo membri di:
logo uiza 2013Membro di - EDUZOO Educare per conservare

Membro di EAZA - European Association of Zoos and Aquaria

logo species 360  Membro di - ANMS Associazione Nazionale dei Musei Scientifici
Partecipiamo:
Partecipiamo a: EEP European Endangered species Program