Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Parco Zoo Falconara

EduZoo è il Gruppo di lavoro appositamente istituito dall’Unione Italiana dei Giardini Zoologici e Acquari che, attraverso incontri annuali, si propone di mettere in atto una serie di strategie educative che puntino a:

✅ suscitare l’interesse nei riguardi del mondo naturale,
✅ incoraggiare la conoscenza dei problemi relativi alla conservazione,
✅far comprendere alle persone l’importanza della protezione della natura, nel senso più ampio del termine.

Questa difficile quanto stimolante missione si realizza attraverso l’uso di metodologie didattiche che fanno leva su di un approccio creativo e ludico in grado di stimolare la partecipazione e l’apprendimento di tutti coloro che seguono questi incontri e laboratori.

Campagne di educazione ambientale promosse dall’UIZA e realizzate dal gruppo di lavoro di EduZoo:

FORESTE SOTTOSOPRA
Foreste sottosopra nasce dall’esigenza di informare e sensibilizzare il pubblico sul delicato tema delle foreste.
Le foreste emerse occupano 4 miliardi di ettari di superficie globale, circa il 30% delle superfici continentali, ma non sono le sole, ad esse dobbiamo aggiungere tutte quelle foreste che sono in parte o completamente sommerse, come quelle a mangrovia o di kelp.  Possiamo trovare le foreste quindi sia sotto che sopra il livello dell’acqua.
Le stesse foreste sono sottosopra, a soqquadro a causa della forte pressione antropica. Si stima che ogni 2 secondi venga distrutta un’area pari a un campo di calcio e le cause della deforestazione sono principalmente legate al commercio illegale del legname, alla diffusione di allevamenti intensivi e alla necessità di avere nuove aree dedicate all’agricoltura.

BANDITI IN NATURA
Il tema di questa campagna è il bracconaggio, ancora oggi una delle più importanti minacce per la sopravvivenza delle specie animali.
Il nostro Paese è spesso teatro di azioni di bracconaggio e la segnalazione tempestiva alle Autorità può in molti casi fare la differenza per la tutela delle specie coinvolte.
Quando invece ci rechiamo all’estero la nostra attenzione all’acquisto di souvenir può indebolire il commercio illegale di animali e loro derivati.
Mostra altro…

OCCHIO ALL’ALIENO
Pappagalli, tartarughe, scoiattoli e piccoli pesci… alieni, invasori? Chi lo avrebbe mai detto!
Questa campagna nasce nel 2014 con l’obiettivo di informare e sensibilizzare i visitatori dei Giardini Zoologici (tramite attività, laboratori, pannelli e cartellonistica) sull’importante tema delle specie animali/vegetali aliene invasive, problematica sollevata a livello internazionale anche dall’Unione Europea che stima in circa 10.000 le specie aliene presenti nel nostro continente.
Mostra altro…

UNA GIORNATA CON MIC: Millepiedi, Insetti and Co.
Il gruppo di lavoro EduZoo ha voluto dedicare una giornata alla memoria di un carissimo amicoMicael, appassionato di scienze naturali e grande esperto di invertebrati che per anni ha lavorato con loro e per loro. La festa dedicata a Micael Bolognesi si svolge tutti gli anni l’ultima domenica del mese di maggio in diversi zoo sparsi in tutta Italia. Questa giornata diventa l’occasione per conoscere da vicino Millepiedi, Insetti & Co ossia il mondo degli invertebrati che nel loro complesso costituiscono il 95% degli animali sulla Terra. È un mondo estremamente ricco di biodiversità, fatto di colori straordinari, forme stravaganti e comportamenti insoliti.
Una giornata con MIC si svolge tutti gli anni l’ultima domenica di maggio.

Offerta formativa per la scuola dell’infanzia.

VICINI VICINI…
Grazie a questo laboratorio didattico i nostri piccoli esploratori utilizzeranno tatto, vista e udito per toccare, vedere e ascoltare la natura che ci circonda. Liberiamo la fantasia e conosciamo gli animali intorno a noi.

Durata attività: 1 ora e 30 minuti

Costo attività: € 12,00 a studente
- studente diversamente abile gratuito
 - il prezzo è comprensivo dell’ingresso al Parco Zoo

  • I laboratori didattici prevedono un massimo di 25 partecipanti tra adulti e bambini.
  • Ai laboratori possono accedere solamente gli alunni e rispettivi insegnanti.
  • I laboratori didattici vengono effettuati SOLO su prenotazione.
  • I laboratori vengono effettuati nei giorni ed orari di apertura del Parco, ESCLUSI sabato, domenica e festivi.
  • Per la stagione 2020/2021 i laboratori avranno termine il 10 giugno 2021.

 

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
Chiamare allo 071 911312
Tutti i giorni, escluso i martedi, le domeniche e i festivi, dalle 10.00 alle 12.00

La ricerca è uno degli obiettivi del Parco Zoo Falconara, per questo ha stretto collaborazioni con diverse Università, offrendo l'opportunità agli studenti di svolgere la propria tesi di laurea triennale, magistrale o di livello superiore.

Le principali tematiche di ricerca affrontate sono:

  • Osservazioni etologiche;
  • Studio dell’efficacia degli arricchimenti;
  • Monitoraggi in campo medico-veterinario;
  • Visitors study sul coinvolgimento dei visitatori;
  • Sarvey study sulla percezione pubblica dello zoo;
  • Valutazione dei programmi educativi.

Lo studente sarà seguito dal Tutor aziendale.
Durante il progetto formativo lo studente avrà modo di relazionarsi con l’intero staff della struttura per avere una visione completa della missione di un moderno giardino zoologico.
NB: lo studente non entrerà in contatto con gli animali presenti all’interno del Parco ne con i reparti degli stessi.

Sono aperte le richieste per l'anno 2022!
(per il 2021 i posti sono terminati)

Per inviare la tua candidatura compila la scheda dati per la richiesta di tesi/tirocinio universitario e invialo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dai un'occhiata alle Tesi svolte al Parco Zoo Falconara:

2019/2020
“LATERALIZZAZIONE MOTORIA NEL LEMURE DALLA CODA AD ANELLI (Lemur catta): I CASI DELLA SCELTA DEL CIBO E DELLA PRESA.”
Università di Pisa - Dipartimento di Biologia - Corso di Laurea magistrale in Conservazione ed Evoluzione

2019/2020
“ANALISI COMPORTAMENTALE DI Okapi johnstoni IN AMBIENTE CONTROLLATO”
Università di Bologna – Facoltà di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali - Corso di Laurea Scienze Biologiche

2018/2019
“OSSERVAZIONI SULLA GESTIONE DEL LUPO (Canis lupus) NEI PARCHI FAUNISTICI E ZOOLOGICI ITALIANI”
Università degli Studi di Milano – Facoltà di Medicina Veterinaria - Corso di Laurea Allevamento e Benessere Animale

2018/2019
“MONITORAGGIO DI PARASSITI GASTROINTESTINALI NEI MAMMIFERI DI PARCHI ZOOLOGICI EUROPEI IN UN’OTTICA DI “ONE HEALTH””
Università degli Studi di Perugia – Facoltà di Medicina Veterinaria

2018/2019
“PROGETTAZIONE DI UN REPARTO “ARRICCHITO” PER IL CONTENIMENTO DELLE TIGRI”
Università degli Studi di Teramo – Facoltà di Medicina Veterinaria - Corso di Laurea Tutela e Benessere Animale

2017/2018
“LA PERCEZIONE DEI GIARDINI ZOOLOGICI IN ITALIA: COMUNICARE IL CAMBIAMENTO E LE PROSPETTIVE PER IL FUTURO”
Università degli Studi di Padova - Dipartimento di Fisica e Astronomia “Galileo Galilei” - Master in Comunicazione delle Scienze

2017/2018
“OSSERVAZIONI COMPORTAMENTALI SUL CANE PROCIONE (Nyctereutes procyonoides, canidae) IN CATTIVITÀ”
Università degli Studi di Perugia - Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie - Corso di Laurea Scienze Biologiche

2017/2018
“BENESSERE E PREVENZIONE DELLO STRESS NEL SURICATO (Suricata suricatta) IN CATTIVITÀ”
Università degli Studi di Teramo – Facoltà di Medicina Veterinaria - Corso di Laurea Tutela e Benessere Animale

2017/2018
“ANALISI COMPORTAMENTALE DELL’OKAPI (Okapia johnstoni)”
Università degli Studi di Torino - Scienze Della Vita e Biologia dei Sistemi- Corso di Laurea Evoluzione del Comportamento Animale e dell’uomo

2016/2017
“L’HELICOBATTERIOSI NEL GHEPARDO (Acinonyx jubatus): FATTORI GENETICI DI SENSIBILITÀ E POSSIBILE EFFETTO PREVENTIVO DEI PROBIOTICI.”
Università degli Studi di Camerino - Scuola di Bioscienze e Medicina Veterinaria - Corso di Laurea Medicina Veterinaria

2016/2017     
“INTERAZIONI SOCIALI NEL RAPPORTO DI COALIZIONE DEL GHEPARDO (Acinonyx jubatus jubatus): UNO STUDIO IN CATTIVITÀ”
Università degli Studi di Perugia - Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie - Corso di Laurea Scienze Biologiche

2016/2017     
“EFFETTO DI VISITATORI E ARRICCHIMENTO AMBIENTALE SUL COMPORTAMENTO SULLA RISPOSTA ENDOCRINA DI TRE SPECIE DI FELIDI MANTENUTI IN AMBIENTI CONTROLLATO”
Università degli Studi di Torino - Scienze Della Vita e Biologia dei Sistemi - Corso di Laurea Evoluzione del Comportamento Animale e dell’uomo

2016/2017     
“EFFETTO DI VISITATORI E ARRICCHIMENTO AMBIENTALE SUL COMPORTAMENTO SULLA RISPOSTA ENDOCRINA DI TRE SPECIE DI FELIDI MANTENUTI IN AMBIENTI CONTROLLATO”
Università degli Studi di Torino - Scienze Della Vita e Biologia dei Sistemi - Corso di Laurea Evoluzione del Comportamento Animale e dell’uomo

2013/2014     
“STATUS DI CONSERVAZIONE DEGLI UNGULATI SELVATICI NELLE PRINCIPALI STRUTTURE CON LICENZA DI ZOO IN ITALIA”
Sapienza Università di Roma -  Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali - Corso di Laurea Monitoraggio e Riqualificazione Ambientale

2011/2012
“VALUTAZIONE DELLA DIGERIBILITÀ E DEL PROFILO NUTRIZIONALE DI ALCUNE DIETE PER I GRANDI FELINI”
Università di Bologna - Facoltà di Medicina Veterinaria - Corso di Laurea Medicina Veterinaria

2011/2012     
“DALL’OSSERVAZIONE ALL’ARRICCHIMENTO NELLA GESTIONE DEL BENESSERE ANIMALE IN ZOO”
Università di Bologna - Facoltà di Agraria e Medicina Veterinaria Produzioni Animali e Controllo della Fauna Selvatica 

2007/2008     
“ETTETTI DELL’ARRICCHIMENTO AMBIENTALE SUL COMPORTAMENTO DELL’ORSO BRUNO NEI GIARDINI ZOOLOGICI”
Sapienza Università di Roma - Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali - Corso di Laurea Scienze Biologiche Indirizzo Biologico Ecologico

2005/2006
“STUDIO DEL COMPORTAMENTE RIPRODUTTIVO DEL FENICOTTERO ROSA (Phoenicopterus roseus) IN CATTIVIÀ PRESSO IL PARCO ZOO FALCONARA”
Università di Bologna - Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali - Corso di Laurea Scienze Biologiche - Indirizzo Ecosistemico - Dipartimento di Biologia Evoluzionistica Sperimentale

2004/2005     
“PROGETTAZIONE DEL VERDE ALL’INTERNO DEL PARCO ZOO FALCONARA”
Università Politecnica delle Marche – Facoltà di Agraria - Corso di Laurea Scienze e Tecnologie Agrarie

2003/2004     
“L’ALLEVAMENTO DEL Macopus rufogriseus IN EUROPA”
Università degli Studi di Torino - Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali - Corso di Laurea Scienze Naturali

1998/1999
“ANALISI DI VOCALIZZI DEL LUPO (Canis lupus) CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALL’ULULATO A DIVERSI STADI DI SVILUPPO”
Università degli Studi di Pavia – Scienze Naturali 

Da più di dieci anni il Parco partecipa attivamente alle campagne EAZA  (Associazione Europea Zoo e Acquari - European Association of Zoos and Acquaria) di cui è membro.
Queste campagne sono volte a divulgare le problematiche connesse con la conservazione delle specie a rischio di estinzione in natura. Ogni Zoo aderente alla campagna contribuisce attivamente attraverso raccolte fondi possibili grazie ai propri visitatori.

WHICH FISH? “QUALE PESCE?” 2020-2021
Il 76% del pescato mondiale è sovra sfruttato. Ogni anno vengono buttati via 8 miliardi di chili di pescato indesiderato. Se questo trend dovesse continuare, la pesca a scopo alimentare potrebbe collassare entro il 2050.
È ora di iniziare a chiedersi... "Quale pesce scelgo?"
Questa campagna vuole evidenziare l’incidenza che le attività umane basate sul commercio hanno sulla conservazione delle specie marine.

SILENT FOREST “LA FORESTA SILENZIOSA” 2017-2019
Gli uccelli canori in Asia sono minacciati di estinzione a causa dell'eccessivo e fortemente radicato sfruttamento per il commercio, le competizioni di canto, l'esportazione, la medicina tradizionale e il loro utilizzo come cibo o come animali domestici. Questa campagna mira a salvare questi uccelli aumentando la conoscenza, la consapevolezza e l'impegno ad agire per la loro conservazione all'interno e al di fuori della comunità dello zoo. La campagna Silent Forest è la prima campagna di conservazione EAZA che si concentra principalmente sugli uccelli, in particolare gli uccelli canori del sud-est asiatico.

LET IT GROW  “LASCIA CRESCERE LA  BIODIVERSITA’!” 2015-2017
La campagna "Let it grow" è stata lanciata insieme ad altre due associazioni scientifiche europee: BGCI (Botanic Gardens Conservation International) ed ECSITE (European network of science centres and museums). Scopo della campagna è quello di  proteggere la biodiversità di casa nostra, promuovendo la possibilità di crescita e sviluppo delle piante selvatiche tipiche dei nostri ambienti naturali, così da ricreare gli ecosistemi originari.  La pressione antropica, la forte urbanizzazione, l'agricoltura e l’introduzione di piante ed animali di specie aliene, provenienti cioè da luoghi diversi da quelli di origine, mettono a grave rischio la sopravvivenza della biodiversità del nostri territori.  Grazie a piccole azione quotidiane questo andamento negativo potrebbe cambiare rotta. Vale la pena di tentare! “Lasciamo crescere” le piante e gli animali del nostro territorio.

POLE TO POLE “DA POLO A POLO” 2013-2015
Campagna lanciata con l'obiettivo di sensibilizzare tutte le persone sul tema degli effetti dei cambiamenti climatici. Sentiamo parlare spesso di questo problema, ma cosa possiamo realmente fare? Ci sono piccoli gesti che ognuno di noi può compiere per contribuire ad invertire la rotta: stacca la spina, “pull the plug”, anche tu!

EUROPEAN CARNIVORE CAMPAIGN “CAMPAGNA PER LA PROTEZIONE DEGLI ANIMALI CARNIVORI EUROPEI” 2008-2010
L'EAZA ha lanciato una campagna di sensibilizzazione e di sostegno alla ricerca scientifica a favore della conservazione dei Carnivori europei. La presenza dei predatori in natura è sinonimo di benessere di un ecosistema. L'uomo spesso li considera una minaccia per il bestiame e per la sua sicurezza e di conseguenza li caccia o aspira ad eliminarli dal proprio luogo di vita, con grave danno per l’equilibrio ambientale. Gli zoo EAZA si sono quindi proposti di promuovere la salvaguardia di questi animali in pericolo e la convivenza dell’uomo con queste specie.

MADAGASCAR CAMPAIGN “CAMPAGNA PER IL MADAGASCAR” 2006-2007
Campagna di sensibilizzazione indetta con lo scopo di raccogliere fondi per la salvaguardia della biodiversità e della popolazione del Madagascar, la quarta isola più grande al mondo e luogo ricco di biodiversità, d’importanza globale per l’esclusività dei suoi habitat.

RHINO CAMPAIGN “CAMPAGNA PER LA CONSERVAZIONE DEI RINOCERONTI” 2005-2006
Questa campagna è stata promossa per coinvolgere gli zoo europei ed i loro visitatori nella conservazione dei rinoceronti. L'obiettivo della campagna è di raccogliere fondi a sostegno dei progetti di conservazione dei rinoceronti, sia in Asia che in Africa, e di fornire informazioni sulle minacce che questi animali vicini all’estinzione fronteggiano in natura.

TIGER CAMPAIGN “CAMPAGNA PER LA CONSERVAZIONE DELLE TIGRI” 2003-2004
Questa campagna è stata ideata con lo scopo di salvaguardare le specie di Tigre che ancora popolano gli ambienti del nostro Pianeta. La Tigre è “minacciata di estinzione” (Endangered), come risulta dalla Lista Rossa delle specie a rischio di sopravvivenza redatta dall’Unione Mondiale per la Conservazione della Natura (IUCN). Principali cause della drammatica riduzione di questa specie in natura sono la distruzione dell’habitat, la caccia a fini commerciali e l’uso di varie parti del corpo di questi animali nella medicina orientale.

BUSHMEAT CAMPAIGN “CAMPAGNA PER L’ELIMINAZIONE DEL COMMERCIO ILLEGALE DELLA CARNE DI ANIMALI SELVATICI” 2000-2001
Questa campagna, una delle prime lanciate dall’EAZA, si proponeva di raccogliere un milione di firme in tutti gli zoo europei per chiedere ai Capi degli Stati africani e alla stessa Unione Europea di fermare il commercio illegale di carne di animali selvatici (come ad esempio gorilla e scimpanzé), comunemente definita "Bush-meat" (carne che viene dal bush, boscaglia africana), e di sensibilizzare i visitatori degli Zoo sull’impatto estremamente negativo che questo commercio ha sulla sopravvivenza delle popolazioni di molte specie selvatiche.

EAZA - Per maggiori informazioni consulta www.eaza.net

L'Okapi Conservation Project  (OCP) opera nel cuore della Repubblica Democratica del Congo per proteggere l'habitat naturale dell'okapi e degli indigeni che vivono nella Riserva Naturale dell'Okapi.
Proclamata patrimonio dell'Unesco, la Riserva è una delle aree con maggior diversità biologica di tutta l'Africa. Le azioni che l'Okapi Conservation Project svolge sono molteplici, dalla promozione della ricerca scientifica al controllo del territorio. 
Questo strano mammifero è considerato "in pericolo" di estinzione dalla IUCN Red List of Threantned Species. In circa 15 anni gli esemplari di okapi presenti in natura sono infatti diminuiti del 50%.
18 ottobre --> Giornata Mondiale dell’OKAPI

Il Parco Zoo Falconara sostiene progetti di conservazione "in-situ", cioè in natura, nelle aree originarie delle specie selvatiche.

Attualmente lo Zoo promuove e sostiene i progetti di conservazione dell'okapi, della giraffa e del ghepardo.

L'Okapi Conservation Project (OCP) opera nel cuore della Repubblica Democratica del Congo per proteggere l'habitat naturale dell'okapi e degli indigeni che vivono nella Riserva Naturale dell'Okapi. Proclamata patrimonio dell'Unesco, la Riserva è una delle aree con maggior diversità biologica di tutta l'Africa. Le azioni che l'Okapi Conservation Project svolge sono molteplici, dalla promozione della ricerca scientifica al controllo del territorio. Questo strano mammifero è considerato "in pericolo di estinzione” dalla IUCN Red List of Threantned Species. In circa 15 anni gli esemplari di okapi presenti in natura sono infatti diminuiti del 50%.
🗓️18 ottobre ➡️Giornata Mondiale dell’OKAPI

Il Cheetah Conservation Fund (CCF) nasce nel 1990 quando la Dott.ssa Laurie Marker, zoologa americana decide di fondare in Namibia un’organizzazione no-profit per la salvaguardia e reintroduzione nel proprio habitat di questi splendidi felini. Il CCF è l’organo più prestigioso al mondo per quanto concerne la ricerca, conservazione, salvaguardia e reintroduzione del ghepardo nel proprio ambiente naturale. Durante gli anni di attività il CCF ha sviluppato numerosi progetti orientati al benessere dei felini e non solo.
🗓️4 dicembre ➡️Giornata Mondiale del GHEPARDO

Il Giraffe Conservation Foundation (GCF) nasce pochi anni fa con lo scopo di portare alla luce nuove conoscenze sulla biologia e conservazione delle giraffe. Dalla fine degli anni ‘90 a oggi la popolazione di giraffe in natura è passata da 140.000 a 80.000 e risulta inferiore a quella degli elefanti. Una diminuzione del 40% in poco più di dieci anni. Colpa soprattutto della degradazione dell’habitat, delle attività umane e del bracconaggio.
🗓️21 giugno ➡️Giornata Mondiale della GIRAFFA

Volohasy: Bambù, uomini e lemuri.
Il progetto Volohasy nasce per mezzo del dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi (università di Torino) grazie al sipporto di UIZA e dei Parchi Zoologici Italiani partner. L'intento di questa iniziativa è quello di combattere la perdita di habitat forestale, che rappresenta la prima causa di estinzione delle specie in Madagascar. Il sito in cui è localizzato il progetto è l'area protetta di Maromizaha, chiamata anche la Foresta pluviale degli alberi dragoni del Madagascar.
Nella zona vivono 13 specie di Lemuri, 77 specie di Uccelli, 60 specie di Anfibi e 20 specie di Rettili da proteggere e la popolazione locale è resa partecipe del progetto, promuovendo così lo sviluppo sostenibile degli abitanti della foresta. L'obbiettivo che si è posto Volohasy è ripiantare un ettaro di foresta di bambù all'interno dell'area protetta. Tutto il piano di lavoro verrà svolto attraverso il monitoraggio del sito di riforestazione per mezzo di un censimento mensile della fauna e la formazione di personale locale specializzato nella gestione delle risorse naturali di alto valore.

Save the Caissara
Dal 2011 al 2015 il Parco Zoo Falconara ha promosso una collaborazione con il Parco Zoo Punta Verde di Lignano Sabbiadoro sostenendo il progetto SAVE THE CAISSARA.
Tale progetto nasce nel 2004 grazie ad una collaborazione tra il Parco Zoo Punta Verde e l’IPÊ (Instituto de Pesquisas Ecológicas), organizzazione brasiliana operante in campo ambientale. Nel corso degli anni questo progetto ha permesso di effettuare ricerche su campo tra l’isola di Superagui e Ariri (tra lo Stato di Paranà e San Paolo in Brasile) a favore del Leontopiteco testa nera (Leontopithecus caissara), piccola scimmia appartenente alla famiglia dei Callitricidi che ad oggi vive solo ed esclusivamente in quella zona del Brasile e non è presente in cattività.
Negli ultimi 10 anni:
- si è provveduto ad effettuare un censimento della popolazione di Leontopiteco caissara;
- sono stati monitorati alcuni gruppi attraverso radiocollari per comprenderne abitudini e l'uso dello spazio;
- la popolazione locale ha avuto la possibilità di confrontarsi, riscoprendo le tradizioni per creare un reddito legale soddisfacente;
- è stato avviato un progetto di ecoturismo per far conoscere la natura nel suo pieno rispetto ed equilibrio.
Lo IUCN sta valutando, in base al lavoro svolto negli ultimi anni e ai dati confrontati, di rivedere addirittura il grado di minaccia del Caissara, spostandolo da “gravemente minacciato” a “minacciato”, cosa che rappresenterebbe un grande successo e una dimostrazione che il lavoro svolto nell'ultimo decennio ha avuto un grande valore.

mappa zoo 2021 interno

Il Parco Zoo Falconara gode di una bellissima posizione nella regione. Ci troviamo a pochi chilometri dalla citta' di Ancona, davanti alla costa adriatica. Per tutti coloro in viaggio verso le Marche che hanno deciso di dedicare una visita al nostro zoo, consigliamo di non perdersi le bellezze locali circostanti. Cercate in internet la vasta offerta di alberghi e b&b nella regione prima della vostra partenza. Qui potete trovare qualche location.

I visitatori interessati ad un alloggio vicino il Parco Zoo Falconara possono confrontare prezzi e disponibilità su HotelsCombined.

Oppure potete rivolgervi direttamente a questo elenco di strutture "amiche":

B&B La Casina -> la-casina.webnode.it

B&B il Tesoro di Mario -> www.iltesorodimario.it

Senigallia Hotels -> www.senigalliahotels.com

Hotel Touring -> www.touringhotel.it

Hotel San Francesco -> www.loretosanfrancescohotel.it

Hotel City Senigallia -> www.cityhotel.it

Hotel Metropol Senigallia -> www.hotelmetropolsenigallia.it

Camping Rocca Mare -> www.campingroccamare.it

Camping Centro Vacanze Summerland -> www.campingsummerland.it

B&B e affittacamere Bellafiora -> www.bellafiora.it 

Tenuta Villa Colle Sereno Montemarciano -> www.villacollesereno.it  

Agriturismo Hornos -> www.agriturismohornos.it

Hotel Sayonara -> www.hotelsayonarasenigallia.it  

Camping Spiaggia di Velluto -> www.campingspiaggiadivelluto.com

Sei un albergatore e vuoi attivare una partership con noi?
Richiedi il modulo scrivendo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

 

Il ristorante è aperto tutti i giorni fino a domenica 26 settembre:
Dal lunedì al venerdì MENU' alla CARTA
Sabato e domenica PRANZO A BUFFET 

Nel mese di ottobre aperto solo sabato e domenica con pranzo a buffet 

È necessario avere il Green Pass?
Sì, il ristorante ha solo tavoli al chiuso, pertanto per potervi accedere è necessario essere in possesso del Green Pass

Come funziona?
All’ingresso del locale mostra il QR Code digitale o cartaceo apposto sulla tua certificazione verde e il personale verificherà la validità tramite l’App “VerificaC19”
Per i bambini sotto i 12 anni non è previsto l’obbligo del green pass

Se non ho il Green Pass posso fare il pranzo a buffet?
No, il RistoZoo Falconara ha solo tavoli al chiuso, pertanto non è possibile usufruirne per chi non possiede il Green Pass.

È possibile fare asporto?
Sì, è possibile prendere d’asporto e consumare nelle aree pic nic esterne del Parco.

Posso far mangiare solo mio figlio che ha meno di 12 anni ma io non ho il Green Pass?
No, il RistoZoo Falconara ha solo tavoli al chiuso, pertanto anche la permanenza all’interno del locale non è possibile per chi non possiede il Green Pass.

Perché avete aderito al Green Pass?
Al Green Pass non si “aderisce”, è un obbligo di legge da rispettare (Decreto Legge n.105 del 23 luglio 2021).
Per chi contravviene è prevista sanzione amministrativa da €400 a €1000 sia al locale che al commensale, fino alla chiusura temporanea del Ristorante.


LOGO RISTO ZOOsmall

Il RistoZoo Falconara è il nuovissimo ristorante situato nei pressi del Parco Zoo Falconara, a pochi chilometri da Ancona. Il locale è ampio e ristrutturato. È facilmente raggiungibile in auto e ha a disposizione un grande parcheggio.

Il RistoZoo ha scelto un tipo di ristorazione per famiglie creando un luogo accogliente e dinamico. Non manca il menù cucciolo, creato sulle esigenze dei più piccoli. È presente inoltre “l’angolo delle mamme”, dove è presente un forno a microonde ed uno scalda biberon.

Una particolarità del ristorante è l’uso di piatti e bicchieri completamente biodegradabili. Vi sono due tipologie di materiali utilizzati al RistoZoo: il PLA, derivato dall’amido di mais, e la polpa di cellulosa, prodotta attraverso speciali trattamenti delle fibre residue nella lavorazione del legno.

Da aprile a settembre il RistoZoo è aperto tutti i giorni solo a pranzo e tutte le domeniche e festivi il pranzo è a buffet, con prezzo fisso per adulti e bambini. 

RistoZoo Falconara
Via Castello di Barcaglione, 10 
60015 - Falconara M.ma (AN)
T 071911312 

BANDITI IN NATURA
Campagna di educazione ambientale promossa da EduZoo -Gruppo di lavoro degli educatori UIZA- con lo scopo di sensibilizzare il pubblico sul tema del bracconaggio.

Bracconaggio: caccia e pesca di frodo, azioni svolte non rispettando le leggi vigenti.

In Italia la legge che principalmente regolamenta la caccia è la legge n.157/92. Al Corpo Forestale dello Stato è affidato un ruolo di primo piano nella tutela degli animali selvatici del territorio nazionale. L'attività antibracconaggio è disciplinata dalla Legge n. 157 dell'11 febbraio 1992 (Norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio) che affida al Corpo forestale dello Stato un ruolo di primo piano nella tutela degli animali selvatici sul territorio nazionale.

Conoscere le “buone pratiche” da seguire è importante per non alimentare inconsapevolmente le azioni di bracconaggio. Essere informati può permettere di contrastare queste azioni.

TU COSA PUOI FARE?

✅ Quando viaggi fai attenzione a ciò che acquisti. Non tutto quello che viene venduto nei mercati turistici può essere portato a casa. L’acquisto di animali vivi e souvenir di origine animale come avorio, pelli di rettile, pellicce, coralli, conchiglie e altro è regolamentato da leggi internazionali. Non diventare complice inconsapevole di azioni di bracconaggio. Prima di partire, informati. Nel dubbio evita di acquistare.

✅ Molti sono gli animali destinati al consumo alimentare la cui cattura è illegale. Informati prima di mangiare.  Non diventare complice inconsapevole di azioni di bracconaggio che minacciano la scomparsa delle specie protette.

✅ La coesistenza tra uomo e animali non è facile ma possibile. La sopravvivenza di molte specie è messa a rischio dall’ostilità di chi con esse condivide il territorio. Cacciarle illegalmente non è la soluzione. Permettiamo agli ecosistemi di conservare il loro equilibrio.

✅ Un accordo internazionale protegge la libertà di migrazione degli uccelli. I volatili che transitano sul nostro territorio sono patrimonio di tutti. Non permettere che false credenze o mancanza di conoscenza fermino il loro viaggio. Segnala i casi di bracconaggio alle autorità competenti!

Per altre informazioni clicca qui

BanditiinNatura

Sottocategorie

Vuoi inviarci anche tu le foto o i video che hai scattato presso il nostro Parco zoo?
Compila il modulo e invialo insieme alle foto a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ban orari

ban tariffe

ristozoo

OCCHIO All'alieno - Campagna UIZA Specie Aliene

banditiinnatura

Siamo membri di:
logo uiza 2013Membro di - EDUZOO Educare per conservare

Membro di EAZA - European Association of Zoos and Aquaria

logo species 360  Membro di - ANMS Associazione Nazionale dei Musei Scientifici
Partecipiamo:
Partecipiamo a: EEP European Endangered species Program

Zoobio.it

Marche - Migliori attrazioni